itendepl
La tua vacanza ha un nome Villaggio Riccio
Italy - Puglia - Gargano - Mattinata
Italy - Puglia - Gargano - Mattinata

Mattinata

Mattinata,piccolo paesino di circa 6,5 mila abitanti nella provincia di Foggia, occupa la parte sud-est del Gargano. Ha una superficie di 72,81 kmq e un'altezza di 75m sul livello del mare. E adagiata su due colline, Coppa Madonna e Castelluccio, circondata dal Monte Saraceno a sud, dal Monte Sacro a Nord, dalla pianura di uliveti e dal mare ad est e da Monte Sant'Angelo ad ovest.Fa parte del Parco nazionale del Gargano.Rinomata stazione balneare garganica,per la dualita delle sue acque di balneazione è stata piu volte insignita della Bandiera Blu. Paese unico nel suo genere, è una meravigliosa fetta di Gargano,caratterizzato da una magica sequenza di effetti scenografici e dalle suggestive molteplicità di colori, forme e profumi. Dal mare, spingendosi verso l'entroterra, è possibile leggere quei segni di una realtà aperta verso la necessità di valorizzare i propri beni ambientali, conservando le tracce di una civiltà antica che ha disegnato e colorato questa terra.L'interesse per Mattinata non si esaurisce solo col suo mare e la sua tradizione gastronomova. Mattinata è una meta di estremo interesse naturalistico e ambientale. Immersa in una natura variopinta e multiforme, fatta di montagne e boschi, valli coltivate,ulivi e Mandorou, e pendii a strapiombo sul mare dove spuntano preziose le orchidee del Gargano. Scoprite i percorsi della tradizione contadina, attraverso gli antichi frantoi sparsi per il paese e dintorni.Lasciatevi inebriare dal profumo dell'olio appena prodotto che si percepisce durante il periodo della raccolta delle olive in autunno.

Centro storico

Il centro storico del paese si trova nella sua parte bassa ed √® chiamato "Junno". Presenta alcuni esemplari di una tipica costruzione in pietre a secco, detta pagghi√©re ("pagliaio"), che risalgono alla met√† del sec. XVIII. Si tratta di costruzioni basse, a base rettangolare, costituite da pietre calcaree locali, grezze, incastrate l'una sull'altra,mentre quelle in muratura sono di epoca risalente il XVII secolo. Uno dei palazzi storici √® sicuramente Palazzo Mantuano. Sito nello Junno, costruito nel 1840 e allora sede di una delle famiglie pi√Ļ influenti di Mattinata. Restaurato di recente, come memoria del passato, conserva la cornice del portone principale. Attualmente √® sede della biblioteca multimediale comunale, dove vengono anche ospitate numerose mostre di artisti.

Necropoli del Monte Saraceno

Una necropoli di 500 tombe testimonia la presenza della civilt√† della Daunia, appartenente agli Iapigi (una trib√Ļ degli Illiri).Le tombe, a forma di utero, rievocano il rito del ritorno alla vita prenatale. In esse i morti erano posti rannicchiati con gli oggetti a loro pi√Ļ cari. Coprivano le tombe lastre di pietra, le note ‚ÄúStele Daune‚ÄĚ, sormontate da teste, scudi e falli,secondo l'entit√† e l'importanza del defunto.Numerosi reperti sono conservati nel museo civico di Mattinata e in quello di Manfredonia.

Abbazia SS. Trinità Monte Sacro

Sul Monte Sacro (874 m s.l.m.) si possono ammirare i ruderi di un'antichissima abbazia benedettina SS.Trinità in stile romanico. Di difficile accesso, raggiungibile soltanto attraverso un sentiero che si inerpica per la montagna, di essa si conservano ancora le mura di cinta, numerosi capitelli e archi. L'intero complesso, composto da una chiesa abbaziale a tre navate e dal convento, è in stile romanico. Al suo interno vi era una cappella dedicata a San Michele Arcangelo e un battistero a pianta quadrata. Le prime tracce dell'esistenza dell'abbazia risalgono al 1058: una bolla di Stefano IX, designava Monte Sacro come cella dell'Abbazia Benedettina di Santa Maria di Calena a Peschici. Divenne Abbazia nel 1138 ed ebbe vasti possedimenti, tanto che la sua influenza si estendeva fino al Tavoliere delle Puglie. Intorno al 1300 iniziò il suo declino. Terremoti e saccheggi hanno fatto di essa quella che oggi ammiriamo.

Baia di Vignanotica

La baia di Vignanotica √® una spiaggia di ciotoli, caratterizzata dalla presenza di molteplici grotte scavate dal mare nella costa alta, a circa 13 km da Mattinata in direzione di Vieste. Si raggiunge attraverso un sentiero costeggiato da pini d'Aleppo e macchia mediterranea, un tempo l'accesso era solo via mare. Il luogo √® anche conosciuto come baia dei Gabbiani per il notevole numero di questi uccelli.

image
PŇôedchoz√≠ N√°sleduj√≠c√≠
ZvńõtŇ°it
ZavŇô√≠t